Rapolano Terme

Per una vacanza in assoluto relax circondati da paesaggi mozzafiato e borghi storici

subborgo Garibaldi 1 Rapolano Terme SI, Italia

Informazioni

Ufficio Informazioni turistiche
subborgo Garibaldi 1 Tel.0577 723210 e.stufara@comune. rapolanoterme.si.it

www.comune.rapolanoterme.si.it

Rapolano Terme si trova nel cuore delle splendide Crete Senesi, un territorio argilloso che custodisce preziose acque termali dalle potenti proprietà benefiche. Gli stabilimenti termali Antica Querciolaia e Terme di San Giovanni, esistenti fin ai tempi dei romani, sono luoghi rilassanti immersi in paesaggi meravigliosi. Tra idromassaggi, bagni caldi e fanghi, qui si può trascorrere una vacanza in assoluto relax.

La natura ha donato non solo il potere dell’acqua, ma anche quello della pietra: il travertino, che si è depositato nel tempo presso cascate, sorgenti e bacini in cui il calcare predominava. Questa pietra, molto forte ma porosa, viene estratta fin dal ‘500 ed è ancora oggi un’importante attività per la zona. Questo materiale, infatti veniva utilizzato nella costruzione di monumenti e delle opere più importanti. Dalle cave sono nate la chiesa di San Biagio a Montepulciano, la facciata del Duomo di Pienza e quella della chiesa di Provenzano a Siena.

Tra i luoghi di interesse, merita una visita il Museo della Grancia, il cui patrimonio è dedicato all’agricoltura e all’olio d’oliva che da sempre viene prodotto in questo territorio. Si tratta in un antico edificio, nel borgo antico delle Serre di Rapolano, caratteristico borgo medievale dove nel mese di maggio ogni anno si svolge la famosa festa Serremaggio. Il Serremaggio, una rievocazione storica che porta i visitatori lontano nel tempo, non solo grazie all’atmosfera e all’intrattenimento di giullari e guardie medievali, ma anche grazie ai punti ristoro collocati per tutto il paese in cui è possibile assaggiare antiche prelibatezze, tra le quali il panino con acciughe marinate in trito di aglio prezzemolo e pecorino fresco, accompagnato dal famoso vino concio, una particolare bevuta speziata. La sera, infine, ci si può godere una succulenta cena medievale, servita all’interno di uno splendido salone con l’intrattenimento di saltimbanchi e musicisti alla luce di fiaccole e candelabri.

 

 

 

 

Cosa fare